ruta

Sono nato a Bari il 27 novembre del 1963 e ho iniziato a praticare aikido nel 1980 sotto la guida di Antonio Bosna. È stato un amore a prima vista che, tra alti e bassi, continua ancora oggi a quasi trent’anni di distanza.

Laureatomi in agraria con il massimo dei voti e la lode, nel 1991 dovendo scegliere tra una possibile carriera universitaria e l’aikido, ho deciso di dedicarmi, anima e corpo, alla pratica e all’insegnamento di questa nobile arte. Nasce così lo Shin Bu dojo a Bari nella sede che ci vede ancora oggi ospiti grazie allo sforzo mio, di Domenico Casale (attualmente V dan e insegnante presso il Wakaki) e Roberto Nuovo.

In quegli anni, mi sono dedicato con passione totale all’aikido, alle arti tradizionali, al mondo giapponese e orientale in genere, studiando, leggendo e praticando.

Nel corso del tempo, ho partecipato a oltre trecentocinquanta stage con maestri giapponesi in tutto il mondo – in particolare seguendo i maestri H. Tada, H. Hosokawa e Y. Fujimoto – e mi sono recato per tre volte in Giappone per approfondire i miei studi sull’Aikido praticando presso l’Hombu dojo e presso il dojo del M° H. Tada (IX dan, direttore didattico dell’Aikikai d’Italia).

 

Attualmente sono VI dan di Aikido ed esaminatore per l’Aikikai d’Italia, pratico e insegno meditazione, tecniche di rilassamento e respirazione. Tengo seminari di aikido in Italia (Roma, Napoli, Genova, Caserta, Biella, Lecce, Foggia, Genova) e all’estero (Moldavia, Svizzera e Irlanda). Nel 1990 ho iniziato a praticare Jodo (antica arte di combattimento di spada contro bastone) nel quale oggi ricopro il grado di III dan. Ho esercitato anche Kyudo (arte del tiro con l’arco), Iaido (arte dell’estrazione della spada), tai-chi-chuan (stile yang) e qi gong per molti anni, ma sempre come esperienze atte ad approfondire la comprensione dell’aikido. Ho seguito per anni gli insegnamenti tradizionali dello shintoismo praticando la purificazione rituale sotto le cascate (misogi). Seguendo la scia delle arti orientali, ho studiato anche shiatsu raggiungendo il 4° livello della scuola di ohashiatsu. Da tre anni pratico con passione e costanza hata yoga nella scuola del maestro indiano Iyengar.

 

Accanto all’interesse per il mondo orientale, negli anni si sono affiancate altre esperienze che, in modo naturale, accompagnavano il mio cammino. Mi sono così dedicato all’alimentazione naturale, al digiuno che pratico circa due volte all’anno per una settimana da ormai dieci anni. Appassionato di esoterismo, ho frequentato molte scuole di insegnamenti filosofici esoterici senza peraltro, per mia scelta, diventarne mai membro effettivo. Ho seguito l’intero training di Tantra dell’istituto Maithuna di Elmar e Michaela Zadra (www.maithuna.it) prendendo il titolo di counselor relazionale secondo il loro metodo. Ho completato il percorso di formazione quinquennale di counseling in Core-energetica, una psicoterapia corporea (www.corenergetica.it). Ho terminato il percorso di terapia dell’ombra presso il centro di johanniskirchen dell dott. Rudiger Dahlke (medico e psicoterapeuta che si occupa di medicina interpretativa, meditazioni guidate e digiunoterapia) diventando operatore della sua scuola di medicina integrale (http://www.scuoladimedicinaintegrale.it/operatori/).

 

Ho scritto e pubblicato due libri, entrambi editi dalle Edizioni Hermes-Mediterranee: “Meditare per guarire” e “Moxa – come curare con le iniezioni di fuoco”.